Che cosa accade quando l’opera lirica incontra l’innovazione tecnologica? 

Immergersi e lasciarsi travolgere dall’atmosfera delle grandi opere teatrali, grazie alla realtà aumentata, non è soltanto una fantasia dei nostri tempi. Con Cantico, diventa realtà. E il Teatro si trasforma in uno di quei luoghi accessibili anche a un pubblico più giovane e smart, amante della tecnologia. 

Cantico, infatti, è una piattaforma che sfrutta le nuove tecnologie digitali per portare lo spettatore a vivere un’esperienza completamente immersiva. Di cosa si tratta? Parola a Vincenzo Gioia. 

  • Qual è l’idea alla base del progetto? 

Il progetto Cantico ha l’obiettivo di migliorare la sostenibilità del teatro di prosa ed opera, attraverso lo studio di metodi innovativi e strumenti che mirano a definire e implementare una piattaforma sperimentale a supporto della tradizione culturale e dell’insegnamento offerti dai Conservatori e dai teatri di opera e di prosa. 

L’idea alla base del progetto, infatti, è la creazione ed esistenza di una piattaforma innovativa multicanale che permette di:

  1. favorire la crescita di un pubblico appassionato e consapevole, grazie all’uso di nuove tecnologie finalizzate ad attrarre i più giovani; 
  2. estendere la fruizione delle produzioni oltre il tradizionale canale della rappresentazione dal vivo, attraverso strumenti di fruizione remota innovativi, sia in ‘real-time’ sia ‘on-demand’;
  3. favorire l’accessibilità a persone con disabilità, grazie all’adozione di tecniche e metodologie specifiche e all’uso di strumenti indossabili, a bassa invasività, per una fruizione immersiva; 
  4. arricchire la rappresentazione teatrale, attraverso strumenti di realtà aumentata;
  5. utilizzare tecnologie innovative immersive per formare gli artisti del domani e, al tempo stesso, sviluppare una nuova didattica inclusiva; 
  6. migliorare la capacità di programmazione dei teatri con strumenti innovativi di raccolta e analisi dei dati.
  • Come è nato? 

Il progetto Cantico nasce in Innovaway – gruppo leader nel settore ICT – come progetto di ricerca classificatosi come primo tra i progetti presentati per il Bando Horizon 2020 – PON “Ricerca e Innovazione” 2014/2020 – Area di Specializzazione Design, Creatività e Made in Italy, del MIUR. I Partner di progetto sono: Innovaway SpA (gruppo leader nel settore ICT in qualità di capofila), Università degli Studi del Sannio di Benevento (in qualità di Organismo di ricerca), Meditel Srl, Officina Rambaldi Srl, Digitalcomoedia Srl, Conservatorio Statale di Musica “NICOLA SALA” (in qualità di ente Pubblico), il Gruppo GreenVulcano con [email protected] Software Srl e Step Srl.

  • Qual è l’innovazione alla base del progetto? 

Servizi e strumenti di big data analytics e algoritmi predittivi combinano e analizzano un insieme di dati ossia, i dati raccolti on line dalla piattaforma, quelli derivati da gruppi tematici definiti sui social networks, quelli relativi alle attività di divulgazione e formazione e quelli collezionati durante gli spettacoli dal vivo, con l’obiettivo di supportare le decisioni e migliorare l’esperienza degli utenti.

  • Visto che parliamo di tecnologie immersive, se dovessimo raccontare all’esterno la “cantico experience”? 

Con Cantico è possibile condividere informazioni, esperienze e conoscenze sul mondo della lirica e prosa teatrale secondo il paradigma del Crowdsourcing e del Social Networking, fino a realizzare dei veri e propri “percorsi di ascolto”.

La lirica, con Cantico, diventa smart.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.