La salvaguardia del cashflow è fondamentale per qualsiasi impresa e Creopay, la prima piattaforma di “cash-delivery”, supporta le aziende alla risoluzione di diversi problemi correlati ai pagamenti da esigere o ricevere.

Tramite l’app fintech funziona in questo modo: l’azienda crea un proprio database di clienti, ai quali può inviare un link diretto di pagamento – funzionante con tutti i principali circuiti di pagamento. In questo modo il cash-flow può aumentare in modo rapido e semplice, migliorando di conseguenza la redditività dell’impresa.

Si tratta di un modo efficace ed efficiente per aiutare a far accrescere rapidamente il proprio business anche in momenti difficili potendo digitalizzare un processo critico come quello dei pagamenti e della loro “compliance”, senza dover affrontare investimenti imponenti.

Che si tratti di incassi latenti, di far pagare un cliente per l’attivazione di un contratto di fornitura di beni o servizi, o addirittura di incassare la rata di un affitto, basta un promemoria “digitale”, inviato tramite sms o email, ed una procedura semplificata ed accessibile tramite un semplice link per dare l’opportunità alla controparte di saldare in piena sicurezza.

GreenVulcano Technologies è un’azienda di alto profilo: è stato possibile realizzare un progetto da zero portandolo, nella sua realizzazione, esattamente nella nostra direzione e strategia.

Antonio Fontanelli – CEO di Creopay #cashdelivery

Il sistema d’incasso via web è universale e viene fornito con un POS personalizzato, da subito attivo ed utilizzabile in pochi minuti. In questo modo si possono ricevere pagamenti da tutto il mondo, in ogni valuta possibile.

Creopay è la soluzione ideale quando vi sono pagamenti scaduti da gestire, oppure pagamenti ricorrenti grazie alla possibilità di configurare dei piani di pagamento rateali.

Da posizioni debitorie, ad abbonamenti a servizi vari passando per la più convenzionale non gestione di fatture per le quali si può programmare l’invio ed il relativo incasso.

Creopay rende più smart il rapporto contrattuale, ed eventualmente debitorio, alleggerendo l’utente da stress e difficoltà burocratiche, ed offrendo al pagatore una soluzione di pagamento molto snella, veloce e comoda da ogni dispositivo.

Non ci sono costi superflui in alcuna parte dell’esperienza d’uso e gli incassi sono veloci e totalmente tracciati. Si tratta inoltre di un prodotto che aderisce perfettamente alla normativa italiana, comunitaria ed anche interbancaria. La riconciliazione, una volta conseguita col cliente debitore, è istantanea e genera l’emissione di una ricevuta di pagamento, a tutelare entrambe le parti coinvolte.

In caso di utilizzo continuativo si può anche salvare la fonte del pagamento utilizzata, per operazioni future, aspetto molto utile in caso di clienti ricorrenti o piani di pagamento rateali.

La soluzione fintech si rivela essere molto accessibile ed ottimizzata:

  • i link di pagamento sono sempre attivi 24/7.
  • la piattaforma è totalmente cloud.
  • le procedure sono automatizzate e permettono gestioni massive di database o singoli invii istantanei.

Un prodotto puntuale e veloce, a cui ci si connette al pagamento in pochi click.

L’uso della app fintech è un processo autonomo suddivisibile in 3 fasi:

  1. Attivazione sul Cloud dell’account, in piena tutela di sicurezza e conformità al GDPR dei dati salvati di azienda.
  2. Creazione di una lista “clienti-debitori”, in modo semplice e facilmente brandizzabile a nome dell’azienda, tramite caricamenti di file .csv o .xls.
  3. Lancio dei pagamenti (singoli, multipli o massivi) in soluzione unica o a rate.
  4. Reportistica puntuale e real time di tutte le attività svolte e di eventuali pagamenti andati a buon fine.

Con quali clienti si può dunque usare Creopay?

  • Clienti attivi che possono quindi utilizzare le varie opzioni possibili per singoli pagamenti, o attivare piani di rateizzazione, abbonamento o affitto.
  • Clienti con posizioni scadute, per i quali è possibile inviare un link con cui pagare attraverso le fonti di pagamento digitali alternative, molto veloci, in caso ci sia stato un problema sulla fonte principale.
  • Clienti “non performing”, per i quali Creopay è in grado di lanciare campagne di credit management massive che permettono in modo efficiente di recuperare l’indotto spontaneo e definire strategie operative per successive azioni sul database (grazie all’analisi dei dati offerta dalla piattaforma).

Il contributo di GreenVulcano alla realizzazione di Creopay

Creopay è stato uno dei progetti innovativi recentemente seguiti e innovati grazie allo sviluppo di GreenVulcano Technologies. L’attività ha riguardato sia la struttura architetturale dell’applicativo, sia la realizzazione della manualistica dedicata a manager e utenti del sistema.

Il rebuild di Creopay 2.0, ripensato da GreenVulcano Technologies, in nuce è un’applicazione web-based cloud-native, sicura, distribuita e scalabile, basata su un’architettura multilivello su tre layer:

  1. Presentation
  2. Business services
  3. Persistence

Il layer Presentation attiene alla UI per le attività degli utenti umani del servizio, comprendenti sia il back-office che l’interfaccia per gli utenti finali. I dati del Presentation layer vengono erogati dal Business services layer ed ulteriori dati vengono interfacciati tramite API con servizi terzi.

Il Business service layer è formato da servizi ad accoppiamento leggero che seguono il principio di “Scomposizione in base alla capacità di business”. Le API sono esposte per le funzionalità di business e sicurezza correlate a processi etent-driven. Task automatizzati e programmati si occupano di completare i processi di business di Creopay 2.0.

Il Persistence layer contiene invece un set di databases per conservare in piena sicurezza informazioni di business e metadati.

Completa il tutto un layer di sicurezza che si occupa dello IAM e tiene al sicuro il Presentation Layer e tutte le strutture a discenderne.

L’architettura di Creopay 2.0

L’architettura di Creopay 2.0 è basata su un PaaS (Platform as a Service), un ambiente di sviluppo e deploy in cloud. Un’infrastruttura per natura estremamente scalabile, basata su containers. si tratta di una soluzione efficente, più veloce e leggera.

La struttura a container permette all’applicazione di essere racchiusa in ambienti auto consistenti, garantendo una estrema rapidità di deploy, estrema scalabità ed estrema facilità di porting tra ambienti di sviluppo, test e produzione.

La piattaforma che consente di creare ed eseguire il container di Creopay2.0 è Docker, una piattaforma open-source flessibile e user-friendly. L’architettura dei cointainer è orchestrata da server di monitoraggio, che eseguono l’avvio e continuano a monitorare l’esecuzione di container tra di loro indipendenti. L’armonia di esecuzione tra i vari container è garantita da varie soluzioni tra cui ricordiamo Kubernetes. Kubernetes è il prodotto di punta per dirigere architetture medio/grandi. Si tratta di un progetto, anch’esso open-source, realizzato da Google, che rappresenta la soluzione ottimale per una gestione efficiente ed efficace. In questo modo tutta una serie di container a base Linux rende l’applicativo facile da distribuire e far scalare secondo necessità, con un alto gradi di astrazione.

L’architettura così concepita di Creopay2.0 consente quindi di avere una migliore gestione dei carichi di lavoro.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *